Sciopero generale nazionale 26 ottobre - Trasporti - Scuola - Precari

home / News / Sciopero generale nazionale 26 ottobre - Trasporti - Scuola - Precari

24 Ottobre 2018

Sciopero 26 ottobre 2018 

Uno sciopero generale e nazionale della durata 24 ore è in programma per venerdì 26 ottobre 2018. Lo sciopero interessa mezzi di trasporto nazionali, trasporto pubblico locale, scuola e altre categorie pubbliche e private. Lo sciopero è stato indetto da Usi, Unione sindacale italiana.

Lo sciopero generale e nazionale è stato indetto dalle sigle USI, CUB, SGB, SIAL Cobas per tutte le categorie di lavoratori.

In una nota diffusa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri l’Associazione sindacale USI si legge: “l’Usi ha proclamato lo sciopero generale nazionale intera giornata per tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, per tutti i comparti, aree pubbliche (compresa scuola) e le categorie del lavoro privato e cooperativo, per il giorno 26 ottobre 2018”.

L’ATM, l’azienda dei trasporti di Milano, ha comunicato sul suo sito ufficiale che lo sciopero avrà inizio alle 8.45 e verrà sospeso alle 15, ma riprenderà alle 18 per continuare fino alla fine della giornata. A questo link è possibile controllare la percentuale del personale che aderirà allo sciopero.

“Sono esentate dallo sciopero le zone colpite da calamità naturali, o con consultazioni elettorali ed escluse le aziende, gli enti ed i settori già interessati da scioperi proclamati in data antecedente”.

Sciopero 26 ottobre 2018 | Trasporto ferroviario e aereo

  • Lo sciopero dei trasporti riguarda i lavoratori di Trenitalia, Italo e Trenord e inizia alle ore 21 di giovedì 25 ottobre e prosegue per 24 ore, alle 21 di venerdì 26 ottobre
  • Per il trasporto aereo lo sciopero inizia a mezzanotte del 26 ottobre e termina alle 23.59 dello stesso giorno. Aderisce il personale degli aeroporti di Milano (Malpensa e Linate) e Bologna
  • Disagi dovuti allo sciopero anche per il trasporto pubblico locale che si ferma per 24 ore. Hanno aderito sia ATAC che ATM, le due aziende di trasporto locale di Roma e di Milano.

 

Servizi minimi garantiti in caso di sciopero

Nelle giornate di sciopero Trenitalia assicura servizi minimi di trasporto, riportati di seguito predisposti a seguito di accordi con le Organizzazioni sindacali, ritenuti idonei dalla Commissione di Garanzia per l'attuazione della Legge 146/1990.

Poiché in corso di sciopero si potrebbero verificare variazioni non preventivabili (es.: modifica di itinerario per i treni a lunga percorrenza), è importante prestare la massima attenzione ai comunicati diffusi nelle stazioni e dagli organi d'informazione.

I treni che si trovano in viaggio a sciopero iniziato arrivano comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un'ora dall'inizio dell'agitazione sindacale; trascorso tale periodo, i treni possono fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale.